Le location de “I Medici Masters of Florence”: il castello di Bracciano. 2

Questo articolo prosegue la descrizione delle location del Castello Orsini Odescalchi di Bracciano utilizzate nella serie tv I Medici Masters of Florence. Se non hai letto il precedente, lo trovi QUI.

I Medici Masters of Florence nel Castello di Bracciano

Nel precedente articolo hai visto come il Castello di Bracciano è stato utilizzato per ambientare la residenza di Baldassarre Cossa, nelle sequenze in cui Giovanni di Bicci de’ Medici e i figli Cosimo e Lorenzo si recano dal cardinale per negoziare l’eventuale appoggio della famiglia di banchieri in vista del conclave per l’elezione del nuovo pontefice. Proseguiamo.

La residenza di Giovanni de’ Medici

Nella serie tv il castello di Bracciano è utilizzato in numerose sequenze per ambientare palazzo Medici, ma soltanto durante i flashback: sebbene nella fiction non sia specificato, la scelta potrebbe sottintendere un cambio di residenza effettuato da Cosimo e Lorenzo dopo la scomparsa del padre Giovanni. Soprattutto per la notevole differenza negli esterni.

L’unica occasione in cui la serie tv mostra l’esterno della residenza Medici durante i flashback è nella sequenza in cui Lorenzo, in evidente ritardo, corre verso casa. Nella scena successiva Giovanni brucia nel camino l’abito sfarzoso di Lorenzo, impartendo ai figli una lezione (“I Medici non attirano attenzione su di loro”) che trae spunto dal Cosimo storico, sempre sobrio e defilato.

Lo stemma dei Medici

Il manufatto mostrato nella sequenza è posticcio. Anche il disegno araldico, pur ispirandosi alle caratteristiche “palle” medicee, è falso: lo stemma di Giovanni aveva 9 palle, mentre quello adottato da Cosimo 8, ma disposte diversamente. In seguito Piero il Gottoso e Lorenzo il Magnifico ridurranno ulteriormente il numero di palle portandolo, rispettivamente, a 7 e a 6.

La Sala del Trittico

La Sala del Trittico, facente parte dell’area aperta al pubblico del Castello di Bracciano, prende il nome dal trittico ivi esposto, composto da una pala risalente alla prima metà del XVI secolo e da due ante d’organo attribuite ad Antoniazzo Romano.

La pala centrale raffigura la Crocifissione di Cristo, mentre nelle due ante sono dipinte due scende dell’Annunciazione della Vergine: nella prima è raffigurato l’Arcangelo Gabriele intento a portare la buona novella a Maria, mentre l’altro mostra la Madonna intenta a leggere le sacre scritture.

Nella Sala del Trittico sono state girate numerose scene ambientante nella residenza fiorentina dei Medici. E’ qui che Giovanni brucia il mantello nuovo di Lorenzo e impartisce la preziosa lezione.

Cosimo de’ Medici si ritrova nella stessa sala per dire addio ai suoi sogni di artista: nello stesso camino dove il padre Giovanni aveva obliterato le velleità di Lorenzo, Cosimo brucia i disegni riportati da Roma.

Nel secondo episodio (La Cupola e la dimora) Giovanni di Bicci de’ Medici, i figli, il nobile banchiere Alessandro Bardi e Ugo Bencini (amministratore del Banco Medici) si riuniscono nella Sala del Trittico per negoziare i termini delle nozze tra Cosimo e Contessina.

La mia famiglia può aspettare per riscuotere quei crediti, Messere. La vostra non può.

Giovanni di Bicci de' Medici

(Dustin Hoffman)

Dopo la celebrazione in chiesa, i festeggiamenti per il matrimonio tra Cosimo de’ Medici e Contessina de Bardi proseguono nel castello di Bracciano, ancora una volta nella Sala del Trittico.

Dopo i festeggiamenti Dustin Hoffman e Richard Madden, nei rispettivi ruoli, si ritrovano soli nella Sala del Trittico. Cosimo protesta on il padre per averlo allontanato da Bianca la lavandaia, conosciuta durante il soggiorno romano, ma Giovanni gli ricorda che la sua missione è servire la famiglia Medici.

Un uomo stolto vive per sé stesso. Un uomo saggio vive per uno scopo.

Giovanni di Bicci de' Medici

(Dustin Hoffman)

Visita i luoghi de “I Medici. Masters of Florence”

Le location laziali della serie tv RAI sono aperte al pubblico, visitabili, e concentrate nel Lazio settentrionale: Bracciano, sede della location principale, e l’agriturismo La Gismonda sono il punto di partenza per visitarle tutte.

Castello di Bracciano

Villa Adriana

Viterbo

Palazzo dei Papi in Viterbo

Palazzo dei Papi

Palazzo Farnese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi