Civitavecchia

Il villaggio, che poi diventò Civitavecchia, si sviluppò lungo la costa tirrenica in epoca etrusca. La città è situata in un territorio compreso tra il fiume Mignone a nord ed il fiume Marangone a sud. Anche se non gode di grandi rilievi, la periferia è leggermente rialzata rispetto al resto dei quartieri. Inoltre vi sono numerosi fossi e piccoli canyon che partono dai vicini monti della Tolfa e sfociano a mare. La costa presenta numerose insenature e golfetti (cellae) con fondali rocciosi, le spiagge sabbiose invece sono presenti solo verso nord.

Il porto antico della città, nonostante le modifiche apportate nel corso dei secoli e i bombardamenti del 1943, rappresenta un’importante opera architettonica, come testimoniano alcune opere in esso contenute: l’Antemurale, il Forte Michelangelo, la Rocca, la Fontana del Vanvitelli, il muraglione di Urbano VIII, porta Livorno, la torre del Lazzaretto.

Il lungomare storico è rappresentato dal tratto centrale di Viale Garibaldi, dove sorgono alberghi, ristoranti e numerosi bar. Un altro tratto molto frequentato, soprattutto nella stagione estiva, è il tratto del Pirgo, posto verso sud. Negli ultimi anni il lungomare è stato interessato da lavori di riqualificazione che hanno ampliato la zona pedonale a disposizione, facendo nascere la zona detta La Marina.

Terme Taurine

Le Terme Taurine sono un sito archeologico romano localizzato in Civitavecchia, situato, isolato, su una collina a pochi chilometri dal centro abitato, dalla quale si gode della splendida vista sul Tirreno. Le terme furono già descritte nel diario di viaggio del poeta Rutilio Claudio Namaziano nel 416 d.C., il quale narra che il nome nasce da una leggenda secondo cui un toro (probabilmente assimilato ad una divinità) avrebbe raspato la terra prima di iniziare una lotta, e così sarebbe scaturita la sorgente di acqua calda sulfurea dalle proprietà benefiche. Il complesso è diviso in due aree: le Terme Repubblicane, risalenti al I secolo a.C e le Terme Imperiali che risultano edificate tra il 123 ed il 136 d.C.

Bagni della Ficoncella

bagni della Ficoncella di Civitavecchia sono una struttura antichissima che è stata utilizzata in alternativa alle Terme Taurine o di Traiano già dai tempi dei romani. L’acqua che sgorga dalla sorgente della Ficoncella è la stessa che confluiva nella antiche terme Taurine. La caratteristica principale di questo tipo diacqua sulfurea è il calore (circa 60 gradi in uscita e 40 nelle vasche di raccolta) e la mancanza di odori solforici forti. Le terme si trovano appena fuori l’uscita autostradale di Civitavecchia Nord, seguendo una strada che risale una collina passando sopra l’autostrada. L’accesso è sorvegliato, ed alla biglietteria si paga l’ingresso per persone, autoveicoli, camper e moto.

La Gismonda

Terme Taurine

Terme della Ficoncella

Fortezza Michelangiolesca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi