Location della serie tv I Medici Masters of Florence: Palazzo Farnese a Caprarola

Palazzo Farnese

Palazzo Farnese (o Villa Farnese) di Caprarola (VT), splendido esempio di dimora di età Manierista, è stato costruito per volontà della famiglia Farnese, su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane.

L'archietto fiorentino seguì i lavori dal 1530, anno di posa della prima pietra, fino al 1546, anno della sua morte: nell'anno successivo il cantiere fu affidato al Vignola che modificò radicalmente il progetto, trasformando quella che sarebbe dovuta essere una fortificazione in un imponente palazzo rinascimentale, pur preservando l'orinaria pianta pentagonale. L'edificio fu decorato dai migliori artisti dell'epoca: Taddeo e Federico Zuccari, Onofrio Panvino, Fulvio Orsini

.

Orti farnesiani

Gli Orti farnesiani, annessi alla villa, sono un magnifico esempio di giardini tardo-rinascimentali, realizzati con un sistema di terrazzamenti, e collegati con la residenza attraverso dei ponti. I lavori per il giardino furono iniziati nel 1565 da Giacomo Del Duca, utilizzando la terra di riporto delle fondazioni della chiesa del Gesù a Roma, e si conclusero nel 1630, sotto la direzione di Girolamo Rainaldi.  

Il polo museale

Palazzo Farnese è un polo museale gestito dal Polo museale del Lazio, ed è aperto al pubblico.

Orario di apertura

.

Indirizzi

Piazza Farnese, 1 - 01032 Caprarola (VT). Telefono: 0761646052 VisitLazio Facebook

Palazzo Farnese ne “I Medici”: la location

Palazzo Farnese di Caprarola è stato occupato dalla troupe della serie tv de I Medici, per le riprese, nel mese di .

Tra le mura di Palazzo Farnese Cosimo, Lorenzo e Cossa incontrano (e tentano di corrompere) molti dei cardinali elettori, qui si celebra il conclave, e, più tardi, il pontefice Martino V riceve Lorenzo de’ Medici: anche se nel corso della narrazione non viene mai esplicitato, la villa farnesiana rappresenta i palazzi del Vaticano.

La Palazzina di Caccia, depandance della grandiosa mansione rinascimentale, è il set di un altro luogo della fiction: la Tenuta di Montelupo, la villa di campagna dove i Medici si rifugiano durante la peste che colpisce Firenze.

La Sala dei Fasti Farnesiani

La Sala dei Fasti Farnesiani deve il nome al ciclo pittorico celebrativo dipinto da Taddeo Zuccari a partire dal 1561: undici riquadri dove si celebrano le gesta della famiglia Farnese, che, che partita dall’Alta Tuscia, fu protagonista di una grande ascesa politica ed economica che la portò a imparentarsi con importanti dinastie regnanti d’Europa.

Questa sala è il primo angolo di Villa Farnese che compare nella ficton RAI: qui, nel lungo flashback romano dell’episodio Peccato Originale (1x01) i Medici corrompono due cardinali elettori. Durante la prima scena Cosimo alza gli occhi al cielo e ammira, sulla soffitto, l’affresco c.d. della Dominatio o Sovranità temporale che specchiandosi tiene il mondo: è un segno dell’imminente potere che raggiungerà la famiglia de’ Medici.

Ancora nel primo episodio la Sala dei Fasti Farnesiani si trasforma nella sala del conclave.

La Sala di Ercole

La Sala di Ercole prende il nome dal ciclo pittorico dedicato all’eroe della mitologia greca, legato al territorio: secondo la leggenda, estraendo la clava dal terreno Ercole ha fatto scaturire l’acqua del Lago di Vico. Gli autori degli affreschi sono Federico Zuccari e, a partire dal 1569, Jacopo Zanguidi detto il Bertoja.

Caratteristici della sala sono la fontana dell’amore dormiente, realizzata da Giovan Battista (scultore) e Curzio Maccarone (fontaniere), e la grande vetrata.

Cortile interno

Il cortile interno a pianta circolare di Palazzo Farnese fu pensato da Sangallo il Giovane ma venne concluso da Barozzi.

Il loggiato che corre lungo i bordi al piano nobile fa da sfondo alle vicissitudini di Cosimo, Lorenzo, e del cardinal Cossa: lungo il corridoio i tre incappano nel cardinale Orsini, che scaccia i Medici; allontanandosi Cosimo scopre di Bartolo.

Poco dopo vi passa il corteo dei cardinali diretto alla Sala dei Fasti Farnesiani per il conclave.

I giardini e la Casina della Caccia

I giardini di Palazzo Farnese, divisi in alti e bassi furono progettati da Barozzi ma portati a termine da Giacomo del Duca e Giovanni Antonio Garzoni da Viggiù ().

Nei giardini alti è ambientata la scena della seconda puntata (1x02 La cupola e la dimora) in cui Lorenzo raggiunge Papa Martino V per chiedergli di intercedere per favorire la conclusione della guerra tra Lucca e i milanesi. Nella scena vediamo Lorenzo cavalcare vicino alla Fontana del giglio, scendere da cavallo e percorre le scale della fontana Catena dei delfini fino a raggiungere il papa nella Casina della Caccia.

Nel terzo episodio de I Medici (1x03 La peste) Firenza è in preda a una epidemia di peste, che spinge Cosimo e la sua famiglia a rifugiarsi in un loro possedimento di campagna: la Tenuta di Montelupo.

La scena è ambientata nella Casina della Caccia (detta anche Casina del Piacere).

Visita i luoghi de “I Medici. Masters of Florence”

Le location laziali della serie tv RAI sono aperte al pubblico, visitabili, e concentrate nel Lazio settentrionale: Bracciano, sede della location principale, e l’agriturismo La Gismonda sono il punto di partenza per visitarle tutte.

La Gismonda agriturismo

Viterbo

Villa Adriana

Borgo di Rota

Palazzo Farnese

Caprarola - Palazzo Farnese

Palazzo Farnese

Castello di Bracciano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi