Mou non vede l’ora che verrete a trovarci, perché vuole coccole, tante coccole. E sa come chiederle. Non abbaia, non morde, è educatissima: appena vede qualcuno si sdraia, pancia all’aria, a 4 di bastoni. Qualche volta, la notte, difende Romeo dagli attacchi di un gatto forestiero.

Mea ci ha adottato qualche anno fa, dopo aver deciso che doveva essere il nostro gatto. Da allora detta l’agenda. Non ha visto di buon occhio l’arrivo di Romeo, ma ha imparato a tollerarlo.

Romeo è la sfortuna fatta gatto. E’ arrivato da noi dopo aver perso una lite tra gatti: sebbene a lei sgradito, Mea ci ha concesso di adottarlo e prendercene cura. Tuttavia, certe notti, un gatto nero forestiero varca i confini per sfidarlo a duello: il povero Romeo perde sempre, e spetta sempre a Mou toglierlo dai guai. Però è un gatto affettuoso, e gli piace stare con gli umani.

George e Peppa sono due maialini nani che vivono con noi da quando erano piccoli. Sono socievoli e si divertono a giocare con Mou: George non disdegna le attenzioni da parte degli umani, mentre Peppa è più paurosa e non si lascia avvicinare facilmente. Mou ci da una mano quando bisogna riportare i due maialetti nel recinto.

Le oche sono le nostre guardiane: percorrono in lungo e in largo tutto l’oliveto, mantenendolo pulito, e segnalando i sospetti (ovvero chiunque, compresi noi). Da piccole venivano a cercare le carezze: Ughetto si addormentava, se ben coccolato; poi, crescendo sono diventate intrattabili.

Gatto nero è un bellicoso forestiero che di notte sconfina e ingaggia il nostro micio rosso in singolar tenzone. Per fortuna che c’è Mou, che ha ben chiara la distinzione tra gatti amici e gatti antagonisti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi